.
Annunci online

GiampieroPiovesan
Di frequente ama divenire...l'irritazione di una fantasia indomabile. Mi sento inaspettato.
 
 

SPORT
26 novembre 2015
Bruxelles, Monastier e Meolo hanno ricevuto la bandiera ufficiale di Comunità europea dello sport 2016


Dopo l’investitura ufficiale nel Salone d’Onore del Coni a Roma, mancava solo un ultimo passo per essere a tutti gli effetti Comunità Europea dello Sport 2016. Mercoledì 18 novembre le delegazioni dei Comuni di Monastier di Treviso e di Meolo sono volate a Bruxelles: nella sede del Parlamento Europeo hanno ricevuto, dalle mani del presidente Gian Francesco Lupattelli, la bandiera di ACES Europe.
Una cerimonia partecipata e ricca di significato, alla quale erano presenti tutti i rappresentanti delle città europee che nel 2016 lavoreranno intensamente per mettere al centro dei propri programmi amministrativi lo sport, il benessere fisico e mentale, l’educazione a una vita sana del proprio territorio, promuovendo i valori dello sport e costruendo progetti che vanno a coinvolgere ogni fascia di età e tutte le categorie presenti.
Monastier e Meolo – le cui delegazioni erano guidate dalle prime cittadine Paola Moro e Loretta Aliprandi, oltre che dai rispettivi assessori allo sport Stefano Dussin e Giampiero Piovesan – ora sono pronti a partire. La scorsa settimana le due amministrazioni hanno incontrato e ascoltato i rappresentanti di tutte le associazioni sportive presenti nel territorio.
 
Sabato 12 dicembre allo 11.00 nella piazza antistante il Municipio di Meolo è invece in programma la cerimonia ufficiale di apertura dell’anno d attività, con la partecipazione delle associazioni sportive e degli studenti delle scuole dei due comuni.

CULTURA
20 ottobre 2015
NOT IN MY NAME
SPORT
19 settembre 2015
Roma e Bruxelles nominano Meolo e Monastier Comunità Europee dello Sport 2016

È ufficiale Meolo e Monastier di TV sono Comunità Europeedello Sport 2016. L’ufficializzazione è arrivata attraverso la lettera firmatadal presidente Aces Europe Gian Francesco Lupatelli. Ora anche i Comuni diMeolo e Monastier di TV sono entrati a far parte della importante famiglia diAces Europe, una istituzione prestigiosa che potrà valorizzare, promuovere erafforzare le progettualità delle due comunità in ambito sportivo. Solopochissimi comuni in Italia possono vantare tale appartenenza. Siamo fieri diaver raggiunto questo importante traguardo ora l'obiettivo è quello disviluppare una rete ampia di eventi già per la fine del 2015 e per tutto il2016. Il progetto Comunità Europea dello sport dovrà prevedere ilcoinvolgimento di tutta la cittadinanza e collaborazioni con svariati enti esoggetti; saranno coinvolti il mondo delle scuole, quello degli enti socio -sanitari, le aziende locali nonchè il tessuto turistico - ricettivo. Perchè loSport è Educazione, Cultura, Salute ed Integrazione. Una visione dello sportquindi a 360°, uno sport poliedrico per tutti e per tutte le età.  L'ambizione è quella di rendere il comune diMeolo, Comunità dello Sport a tutti gli effetti anche dopo il 2016. Ilcontributo pari a € 150.000,00 ottenuto dall'Istituto Credito Sportivo vaproprio in questa direzione ovvero nella direzione di riqualificare,ammodernare e potenziare gli impianti sportivi a disposizione dei meolesi. Ci recheremo insieme alle sindache Loretta Aliprandi e PaolaMoro di Monastier, con Michele Stefani che gestisce ad hoc il progetto, il 6novembre a Roma ed il 18 novembre presso il Parlamento Europeo per ricevere labandiera ufficiale di Comunità Europee dello Sport 2016.

ECONOMIA
8 agosto 2015
Meolo: ecco alcune scelte per lo sviluppo economico ed imprenditoriale
POLITICA
28 luglio 2015
Meolo: Indennità tagliate – aiuti a famiglie, associazioni, sociale e sport
CULTURA
18 luglio 2015
Meolo: Pista ciclabile sbarrata, Aliprandi infuriata

…. ed ecco il comunicato stampa della Sindaca Aliprandi:

E’ arrivato il momento dello “scarica barile”
Nessuno vuole prendersi la responsabilità per opere scoordinate, mal progettate e per il mancato rispetto degli accordi tra il Comune e la Regione Veneto nella vicenda casello autostradale. In questi giorni la pista ciclabile che collega il paese con la zona industriale è stata definitivamente chiusa con massi di cemento impedendone l’utilizzo a tutti coloro che quotidianamente si recano presso la zona industriale o verso Monastier di TV. Con la conclusione dei lavori complementari alla realizzazione del casello autostradale, Autovie Venete ha consegnato le opere infrastrutturali a Veneto Strade (Regione Veneto), che a sua volta dovrebbe consegnarle al Comune.
Nonostante le innumerevoli richieste, conferenze di servizi, diffide, incontri che l’Amministrazione Comunale di Meolo ha promosso con i soggetti interessati al fine di risolvere i molti problemi progettuali, non si è giunti ad alcuna soluzione, neppure per la pista ciclabile parallela al cavalcavia che termina nei pressi dell’area dell’incrocio della Treviso Mare con via per Monastier. Tale pista ciclabile risulta pericolosissima poiché non completata, mettendo a rischio costantemente l’incolumità di ciclisti e pedoni che tentano di attraversare senza alcuna protezione una strada trafficata di suo ma soprattutto in questo periodo estivo. Con la consegna delle opere i soggetti che hanno progettato e realizzato la pista ciclabile vorrebbero scaricare tutte le responsabilità sul Comune, sia in termini di sicurezza sia per la ricerca di valide proposte alternative.
Già da tempo sono state presentate ai soggetti interessati possibili soluzioni, anche predisponendo un progetto per un sottopasso ciclabile sotto il cavalcavia della Treviso Mare, ma l’unica cosa che sembra interessare loro è la viabilità verso Jesolo, senza preoccuparsi minimamente di chi vive e lavora lungo tale arteria, infatti oltre ai problemi della viabilità ciclabile anche la messa in sicurezza della fermata ATVO (attualmente sospesa) che consente il collegamento con mezzi pubblici della zona Industriale, risulta ad un punto morto.
Certo è che se la Regione Veneto non si attiverà per garantire la sicurezza nel tratto di strada regionale che attraversa il territorio di Meolo saranno organizzate, insieme ai cittadini meolesi, azioni di protesta eclatanti poichè questa situazione è esasperante e vergognosa.
Pretendiamo che sia risolto al più presto !!!

POLITICA
16 luglio 2015
Meolo: anche per il 2015 confermato il taglio del 15% delle indennità della giunta Aliprandi
POLITICA
9 luglio 2015
Meolo: “Il Bilancio Fuori dal Comune”
SPORT
15 giugno 2015
Monastier e Meolo alleati per la comunità dello sport



POLITICA
10 giugno 2015
Situazione Casa di Riposo a Meolo
Con una delibera di giunta datata 13.12.12 l’amministrazione Basso istituiva un comitato di vigilanza e controllo della RSA. Organo
nominato dal Comune e preposto a vigilare sulle corrette modalità di
svolgimento del servizio da parte del concessionario al fine di
garantire alti livelli di cura e qualità per gli ospiti della
struttura. Il comitato ha la possibilità di presentare eventuali
proposte o migliorie riguardanti la gestione del servizio, nonché
segnalare eventuali disservizi. Ebbene un organo di così grande
importanza colpevolmente non è mai stato avviato dall’allora sindaco
Basso. Il 15 gennaio è stato da noi riunito per la prima volta.
Successivamente si è provveduto a realizzare una visita alla
struttura. Struttura che oramai vede occupati la quasi totalità dei
posti letto sono 110 i residenti ad oggi. C’è un grandissimo problema
però legato alla carenza di impegnative regionali, infatti il centro
può contare su 120 posti letto di cui solo  31 coperti da impegnative.
Le impegnative regionali sono fondamentali poiché senza di esse il
pagamento delle rette rimane completamente a carico degli utenti del
CSA; sono costi mensili difficilmente sostenibili per le famiglie che
si orientano quindi presso strutture completamente convenzionate. Le
impegnative regionali infatti coprono la quota sanitaria giornaliera
che vale 49 EURO mentre la quota alberghiera giornaliera pari a EURO 56,60
rimane a carico degli utenti. Si capisce quindi che avere o non avere
impegnative crea una differenza abissale e una attrattività diversa
tra strutture. Una struttura come quella di Meolo per reggere
adeguatamente ha bisogno almeno di 70-80 impegnative.Tra i colpevoli
maggiori di questo stato certamente figurano Basso e Sernagiotto tanto
prodighi nel promettere la copertura totale della RSA attraverso le
impegnative regionali, tanto presenti nella struttura ma solo
attraverso incontri pubblici usati come strumento mediatico di
campagna elettorale  quanto assenti nel momento di concretizzare le
loro vacue promesse abbandonando senza tutele e in maniera scriteriata
una struttura fondamentale per Meolo e per la sanità della Venezia
Orientale.
POLITICA
28 maggio 2015
VOTATE BENE, VOTATE PARTITO DEMOCRATICO, SCRIVETE ZOTTIS !!!
CULTURA
25 maggio 2015
Basso il candidato regionale contro le aziende e i comuni. IO NON VOTO NE’ ZAIA NE’ BASSO !!!


R E P L I C A

Il ritardo con il quale la Regione finanzia i comuni crea gravissime ripercussioni sui bilanci degli stessi e naturalmente anche sulle aziende che venendo liquidate in ritardo aggravano la loro situazione già messa a dura prova dalla crisi. Ora che Basso è candidato alla Regione finge di non vedere questo macroscopico problema. I comuni quando ottengono finanziamenti regionali sono costretti a rendicontare tutto e subito pena la perdita del finanziamento stesso mentre la Regione paga quando vuole e senza alcun vincolo.
Il Comune ha anticipato per conto della Regione guidata da Zaia un importo pari a circa € 600.000 per la realizzazione di opere pubbliche.
Questa anticipazione di cassa e i tre debiti fuori bilancio causati dall’ex sindaco Basso (circa 200.000 € di danni dovuti all’uscita sconsiderata dal consorzio servizi tecnici e i contenziosi persi nei confronti di due dipendenti comunali) ha drenato risorse causando notevoli ritardi nei pagamenti per esempio degli enti erogatori di servizi, nel pagamento delle bollette ecc mettendo in fortissima difficoltà l’ente. Nonostante innumerevoli sollecitazioni , sia dalla attuale che dalla precedente Amministrazione comunale (Basso finge di non sapere), la Giunta Zaia non ha sbloccato l’erogazione dei 600.000 €.
Questa situazione sta mettendo in fortissima crisi le Imprese che hanno realizzato le opere. Infatti a causa dei ritardi nei pagamenti devono rivolgersi agli istituti bancari per ottenere i prestiti necessari per fare fronte al pagamento degli stipendi del personale, contributi e altre spese aziendali, con ulteriore maggior onere dovuto agli interessi.
A volte si tratta di piccole e medie imprese che risentono in maniera grave della mancanza di liquidità, le quali “bussano” continuamente alla porta del Sindaco per ottenere risposte.
Abbiamo tentato di intervenire personalmente presso alcune banche locali al fine di ottenere una riduzione dei termini di pagamento.

POLITICA
25 maggio 2015
Meolo attende ancora dalla Regione Veneto guidata da Zaia 578.000 euro




POLITICA
9 maggio 2015
PER FRANCESCA ZOTTIS – ELEZIONI REGIONE VENETO 31 MAGGIO 2015


La Politica è il filo conduttore del mio impegno, prima nel servizio civico e dal 2007 all’interno del Partito Democratico – una passione condotta con costanza, trasparenza, spirito di squadra, chiarezza dei valori e degli obiettivi, un equilibrio tra speranze e concretezza.

Nata a Padova 35 anni fa, vivo a San Donà di Piave, single e ricca di amici, un grande amore per la mia famiglia; laureata in Scienze della Formazione, una specializzazione in Criminologia, sono un’esperta di progettazione europea, attività che svolgo come libera professionista; nel mio passato anche un periodo professionale come dirigente di due Centri servizi per anziani (dal 2009 al 2012).

Nel 2008 sono diventata segretaria del circolo PD di San Donà di Piave, esperienza importante e significativa rispetto alle relazioni con i Circoli della zona e per la conoscenza del territorio, Circoli che oggi mi hanno chiesto di candidarmi per questa nuova sfida.

A questa esperienza è seguita quella di segretaria di zona del PD: negli anni ho cercato di focalizzare l’impegno su temi cruciali quali Sanità, TAV ed Autostrada del Mare, Città Metropolitana, Agricoltura. Nel 2013 sono eletta Consigliere Comunale a San Donà di Piave con il maggior numero di preferenze in tutto il Veneto come donna e ho accettato con entusiasmo l’incarico di Assessore ai Lavori Pubblici, Pianificazione Territoriale, PAES, Mobilità e Partecipate.
Nel 2014 entro in segreteria provinciale con Marco Stradiotto.

In questi anni ho frequentato diversi corsi di Formazione Politica sia a livello locale che nazionale, un percorso che mi ha permesso di capire come spesso ci limitiamo a difendere ed interpretare i bisogni di un ambito circoscritto, senza essere consapevole che questi dipendono da dinamiche molto più ampie.

Che altro dire… una grande passione per la montagna dove mi rifugio a riflettere e a “ricaricare le batterie”, iscritta a Slowfood (amo il buon cibo e la convivialità), ho la lacrima facile se mi emoziono, ma una tempra forte e determinata, insomma non mi arrendo facilmente!

FRANCESCA ZOTTIS




permalink | inviato da giampieropiovesan il 9/5/2015 alle 12:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
CULTURA
9 maggio 2015
CONTRADE DI MEOLO – 2015


LAVORO
8 maggio 2015
Primavera Culturale Meolese
Un nuovo prestigioso appuntamento della Primavera Culturale Meolese, che unisce pittura, poesia e musica. “Le molte solitudini”, installazione di dipinti di Matthias Brandes. Reading di Fernanda Ferraresso. Musiche di Erik Satie (1866-1925), chitarra classica: Diego Vio. Ca’ Cappello: Sabato 16 maggio, ore 18. L’installazione sarà visitabile anche domenica 17 maggio.


ECONOMIA
7 maggio 2015
“Corretta alimentazione e spreco alimentare” – Incontro a Meolo
“Corretta alimentazione e spreco alimentare”, incontro pubblico rivolto a tutti i genitori – lunedì 11 maggio 2015 ore 20.30 presso la sala consiliare del Municipio del Comune di Meolo
TECNOLOGIE
6 maggio 2015
Primavera Culturale Meolese
La Primavera Culturale Meolese continua domenica 10 maggio alle ore 20.30 a Ca’ Cappello con una formazione corale tutta al femminile che spazia dalla musica antica ai canti popolari e di montagna, diretta dal m° Ivano Benedetti. Una realtà giovane del nostro territorio che sta muovendo i primi passi nel mondo della musica con un’ attenzione particolare all’impostazione vocale e alla precisione dell’esecuzione. Ingresso libero.

CULTURA
3 maggio 2015
Quale Mobilità per la Venezia Orientale?
DIARI
2 maggio 2015
Istanza verso il Consiglio Regionale del Veneto sulle Schede Ospedaliere dell’ULSS 10
POLITICA
1 maggio 2015
«Niente profughi all’ex base militare di Marteggia»
CULTURA
27 aprile 2015
Blocco schede ospedaliere: presidio e conferenza stampa – mercoledì 29 aprile, ore 12 Palazzo Ferro Fini
POLITICA
29 marzo 2015
Assemblea Pubblica – Installazione impianto di telefonia cellulare Losson della Battaglia, lunedì 30 marzo 2015 ore 20.30 presso la sala consiliare del Comune di Meolo
SPORT
29 marzo 2015
Sei alloggi Ater al Comune di Meolo per l’emergenza abitativa
TECNOLOGIE
29 marzo 2015
Meolo: Elena Pravato (ragazzi) record italiano nei 200 stile libero
VIAGGI
29 marzo 2015
Meolo: Falsi rimborsi spese, condannato per truffa il leghista Cagnato
LAVORO
29 marzo 2015
Meolo: VIVICA GENAUX – Concerto benefico: “Pauline Viardot e amici”
Prestigioso appuntamento della Primavera Culturale Meolese è il concerto del celebre mezzosoprano statunitense Vivica Genaux e Carlos de Aragon (pianoforte), dedicato ad una delle più grandi interpreti dell’800: Pauline Viardot, organizzato in collaborazione con Pro Loco Meolo e l’associazione Nobile Causa Onlus.
L’evento è ad ingresso libero su prenotazione (durante la serata Nobile Causa Onlus raccoglierà le libere offerte, i ricavi saranno destinati alla Fondazione Città della Speranza per la cura e la ricerca oncologica pediatrica).
Il concerto si svolge presso la sede municipale di Meolo: Ca’ Cappello (XV secolo), sarà anche possibile visitare gli ambienti affrescati della villa.
Si ringrazia l’az. vinicola Ca’ Corner di Andrea Gasparini per la presenza in sala.

ECONOMIA
29 marzo 2015
#Bassodimettiti
Il difensore civico della Provincia di Venezia, nominato nel suo ultimo giorno di presidente della provincia dalla sig.ra Zaccariotto, sarà sempre super partes?
Ultimamente è protagonista in molti convegni/iniziative chiaramente di partes, secondo il Consigliere Regionale Tiozzo “Basso deve dimettersi”


CULTURA
29 marzo 2015
Meolo: coinvolgimento di personale volontario in servizi alla collettività
Coinvolgimento di personale volontario in servizi alla collettività
Con Deliberazione di Giunta Comunale n. 10 del 10.02.2015, in applicazione del principio della sussidiarietà orizzontale, l’Amministrazione comunale ha approvato un progetto sperimentale per il coinvolgimento di operatori volontari in piccoli interventi a favore della collettività, quali manutenzione di strutture ed aree pubbliche, verde pubblico, servizi a regolamentazione della circolazione, servizi alla persona quali accompagnamento, assistenza ai plessi scolastici, promozione di eventi, assistenza all’accesso a sistemi informativi…
Per informazioni rivolgersi al Settore “Servizi Amministrativi e alla Persona” (tel. 0421.347077) nei seguenti giorni e orari di ricevimento al pubblico: il lunedì e il mercoledì dalle ore 09.30 alle ore 12.30 oppure il giovedì dalle ore 16.00 alle ore 18.00.
DIARI
29 marzo 2015
Meolo Solidale
sfoglia
ottobre       
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Feed
blog letto 335600 volte